UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO
Dipartimento di Economia e Management - Facoltà di Giurisprudenza
Centro Studi e Documentazione sui Demani civici e le Proprietà collettive

23a Riunione Scientifica

UN ALTRO MODO DI POSSEDERE: DA ELABORAZIONE DOTTRINALE A PROGETTO CULTURALE
- Intersezione tra discipline diverse in occasione della ristampa del volume di Paolo Grossi -


Usicivici UniTrento

16 - 17 novembre 2017
Sala conferenze "Alberto Silvestri" - Dipartimento di Economia e Management, Via Rosmini 44 - Map

Ore
(hh:mm)
Relatore/Argomento
  pdf Invito e programma dei lavori
Giovedì, 16 novembre 2017
   
  I Sessione
 
15:30
Video

Introduce
prof. Pietro Nervi, Presidente del Centro studi e documentazione sui demani civici e le proprietà collettive

Indirizzi di saluto
prof. Paolo Collini, Rettore dell’Università degli Studi di Trento
prof. Geremia Gios, Direttore del Dipartimento di Economia e Management dell’Università degli Studi di Trento

 
Presiede i lavori il dott. ALDO CAROSI, Vicepresidente della Corte Costituzionale della Repubblica Italiana, Roma.
 
15:45

1^ relazione sul tema: I beni collettivi dal pre-moderno al post-moderno, di ANTONIO IANNARELLI, professore di Diritto agrario nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli studi di Bari.

 

17:00
Video
2^ relazione sul tema: Individui, collettività e demani: un altro modo di possedere. Per chi e per che cosa, di ANDREA NERVI, professore di Diritto privato nel Dipartimento di Scienze economiche ed aziendali dell'Università degli studi di Sassari.
   
  Comunicazione: "Proprietà ambientale" e contratto ecologico": un altro modo di soddisfare i bisogni, di MAURO PENNASILICO, professore di Diritto privato nel Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli studi "Aldo Moro" di Bari.
   
17:45 3^ relazione sul tema: Singoli, collettività ed ecosistemi: un altro modo di appartenere, di MASSIMO MONTEDURO, professore di Diritto amministrativo nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli studi del Salento, Lecce.
 
  Comunicazione: Agricoltura urbana: “un altro modo di possedere” gli spazi civici, di MARIASSUNTA IMBRENDA, professore di Diritto Privato nel Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno.
   
18:30 4^ relazione sul tema: Il ruolo del libro fondiario nell'individuazione dei domini collettivi, di MICHELE CUCCARO, giudice del tribunale di Rovereto e commissario agli usi civici per la Regione Trentino-Alto Adige.
 
Venerdì, 17 novembre 2017
   
  II Sessione
   
Presiede i lavori il prof. FRANCESCO ADORNATO, Rettore dell’Università degli studi di Macerata.
   
9:30 5^ relazione sul tema: Gli assetti fondiari collettivi nell'ordinamento repubblicano: dalla liquidazione alla valorizzazione?, di MATTEO COSULICH, professore di Diritto costituzionale nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli studi di Trento.
   
  Comunicazione: Un altro modo di possedere ed anche di produrre e di governare: contraddizioni ed evoluzioni possibili, di GIORGIO PIZZIOLO, professore nell'Università degli studi di Firenze e nell'International Institute for Advanced Studies in System Research and Cybernetics, Ontario Ca.
   
10:45 6^ relazione sul tema: L'azienda fondiaria come base territoriale degli assetti fondiari collettivi: un altro modo di possedere, di FRANCESCO NUVOLI, professore di Estimo rurale nella Facoltà di Agraria dell’Università degli studi di Sassari.
   
  Comunicazione: I risultati del progetto europeo "Comunix" - Partecipazine attiva dei giovani nella gestione di terreni comunitari, di CHIARA ANSALONI, storica dell'arte medievale e consigliera della Partecipanza Agraria di Nonantola.
   
11:30 7^ relazione sul tema: Le "formazioni sociali" nella Repubblica, di ACHILLE de NITTO, professore di Istituzioni di diritto pubblico nell'Università degli studi del Salento, avvocato.
   
 

Comunicazioni

Il Bolla dell'Archivio "Vittorio Scialoja" (1934-1943): una rilettura, di MARCO P. GERI, ricercatore in Storia del diritto, Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Pisa.

La cultura giuridica di Paolo Grossi. Uno statuto epistemologico per la disciplina degli assetti fondiari collettivi, di SIMONE ROSATI, dottorando di ricerca in Storia del diritto presso l'Università degli studi di Milano.

Diritti fondiari e dottrina sociale della Chiesa: un riconoscimento difficile, di FRANCESCO MUSOTTI, professore di Istituzioni di economia, Dipartimento di scienze agrarie, alimentari e ambientali, Università di Perugia.

   
13:00

Sospensione dei lavori.

   
III Sessione
 
 

Presiede i lavori il prof. DIEGO QUAGLIONI, professore di Storia del diritto medievale e moderno nell'Università degli studi di Trento.

   

15:00

8^ relazione sul tema: La funzione degli assetti fondiari collettivi nell'ordinamento, fra prospettiva storica ed attualità economico-sociale, di PIETRO MARIA CATALANI, Commissario capo del Commissariato agli usi civici per Lazio, Umbria e Toscana, Roma.

 
 

Comunicazioni

La gestione ecologica degli usi civici in Sardegna. Nuove proposte economiche verso un altro modo di possedere, di EMANUELE PINNA MASSA, dottore in Cooperazione e Innovazione nell'economia globale.

Gestione della viabilità collettiva nei territori montani dell’Austria, di Dipl.-Ing. FRIEDRICH WALTER MERLIN, Direttore tecnico dell’Ufficio del Governo regionale Carinziano, Autorità Agraria, Villach / Austria.

Innovazione è una tradizione riuscita, di CASIMIRA GRANDI, professoressa nel Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale dell'Università degli studi di Trento

 
16:30 Conclude i lavori il prof. PAOLO GROSSI, Presidente della Corte Costituzionale della Repubblica Italiana.
 
17:00

Interventi conclusivi e chiusura dei lavori.

top